Sostituzione forcella

Era da qualche mese che accarezzavo l’idea di sostituire la forcella della mia Torpado.

Ne sarebbe valsa la pena? avrei saputo arrangiarmi da solo o avrei dovuto ricorrere ad un meccanico con tutti i pezzi in mano?

 

Anche stavolta le letture dei forum, il desiderio di riuscire in qualche lavoretto manuale e di impadronirmi sempre più del mio mezzo, mi hanno convinto di provarci.

Il guaio è che di forcelle per una 26”, diametro 1"1/8, con attacco Quick Release da 9mm (quelle per intenderci con innesto per la ruota anteriore formato da due uncini, anziché da un foro per il perno passante) ormai in commercio ce ne sono poche. Ma quando su un sito sono riuscito a trovarla, e ad un prezzo conveniente, non sono riuscito a resistere e sono passato all'azione.

Col senno di poi, devo dire, che con un'adeguata comprensione dei meccanismi di montaggio, un po' di osservazione e manualità e gli arnesi giusti, l'operazione è alla portata di tutti.

 

Come documentazione ho usato questi due articoli tratti da MTB-Forum, vera fonte inesauribile di informazioni per gli amanti della mountain bike.

 

Il primo articolo spiega come smontare la vecchia forcella e montare la nuova (VISUALIZZA ARTICOLO).


Il secondo articolo (dell'ottimo Daniel Naftali) è dedicato all'operazione più complessa: l'inserimento del ragnetto, e spiega come costruire con pochissima spesa una sorta di pressa per inserire il ragnetto correttamente, e senza pericoli di montarlo storto, nella nuova forcella (VISUALIZZA ARTICOLO).

 
Partiamo dagli arnesi necessari.
 
Con circa 10 euro si acquista un taglia tubi da idraulico come questo:
 
 

Seguendo l'articolo sopra riportato mi sono costruito la mia pressa. Ho scelto di fare le rondelle in legno per non rovinare la forcella nuova con la pressione della rondella metallica.

Il risultato è stato questo:
 
Pressa per inserimento ragnetto 2  Pressa per inserimento ragnetto 1
 
 

Ed ecco la nuova forcella ancora tutta intera che non aspetta altro che di essere montata:

 
 

Per il taglio ho deciso di lasciarla un centimetro più alta della vecchia, lasciando uno spessore in più sopra lo steam (il manubrio). Ho quindi tagliato a 22,5 centimetri.

 
 
 

L'utilizzo del taglia tubi è quanto mai semplice e necessita di poco sforzo: si appoggia al tubo da tagliare nell'esatta posizione, si stringe la rotella nera alla sua estremità in modo che le lamelle interne facciano ben pressione sull'alluminio del cannotto, si fanno fare un paio di giri al taglia tubi, si torna a stringere la rotella nera, altri due giri e così via... fino a sentire come uno strappo di un foglio di carta. Viene un lavoretto pulito, pulito.

 
Taglio del cannotto Cannotto tagliato
 
Poi si rifinisce il taglio con una bella limatina:
 
Limatura  cannotto
 
 A questo punto si passa all'inserimento del ragnetto.
 

Ragnetto Grazie alla pressa e ad un paio di chiavi, seguendo le istruzioni del secondo articolo, anche questo è un gioco da ragazzi. Bisogna solo controllare, di tanto in tanto, la profondità di discesa del ragnetto nel cannotto: deve essere attorno a 1,5 / 2 centimetri.

Inserimento ragnetto

 
Verifica profondità ragnetto
 

Dando per scontato lo smontaggio della serie sterzo dal telaio della bici, una volta tolta la forcella vecchia, la cosa più difficile è quella di non confondere le varie componenti tra loro: calotta inferiore, calotta inferiore, sfere, etc.

 
Elementi serie sterzo
 

Per non sbagliarmi e pulirle in tutta serenità, con una fascetta da elettricista le ho legate insieme nello stesso ordine con cui sono montate sullo sterzo, ottenendo una sorta di portachiavi:

 
Un originale portachiavi
 

A questo punto le ho ben spennellate con gasolio, lavate e soffiate con il compressore.

 
Pulizia della serie sterzo
 

Naturalmente, specialmente le sfere, vanno reingrassate prima di essere montate nuovamente sul telaio. Per inciso non ho avuto particolari problemi a togliere e rimontare la componente più stretta della serie sterzo: la ralla. Per consigli al riguardo un articolo molto utile è QUESTO, sempre di  Daniel Naftali.

 
Ingrassaggio serie sterzo
 
Dopo aver montato la serie sterzo, la forcella ed il manubrio, non resta che bloccare il comando remoto Pop Lock.
 
 
Montaggio Pop Lock Montaggio Comando remoto
 

Un'occhiatina a come era montato il precedente, un po' di pazienza nel trovare la giusta tensione del LockOut, ed il gioco è fatto.

 

Ecco la mia nuova forcella montata e pronta per scorazzare nei single track Euganei!

 

Forcella montata

 
 
 

Ah, dimenticavo, essendo passato ad una forcella ad aria, niente di più soddisfacente che gonfiare le due camere d'aria (superiore ed inferiore) alla giusta pressione con l'apposita pompetta (la così detta regolazione del SAG = affondamento della forcella per effetto del peso del ciclista). Nel mio caso (causa eccessi eno-gastronomici) tra i 9 ed i 10 Bar per entrambe le camere.

 

Gonfiaggio forcella

 
 

Commenti  

 
# cmpm.it 2015-09-20 23:26
Cosa dire, il testo è ben scritto e ciò che è importante, sul tema
Rispondi
 

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna