Tutto sullo sviluppo dei rapporti

Dilemma di tutti i bikers è la scelta dei rapporti da montare sulla propria bici, soprattutto da quando, a fianco delle classiche triple corone da Mountain Bike, sono state proposte dal mercato le doppie e le singole corone.

Devo confessare che anch'io mi chiedevo come fosse possibile su una bici pensata per le forti pendenze rinunciare alla tripla corona che garantisce una buona possibilità di scalare i rapporti più leggeri in salita (corona piccola) mantenendo un buon allungo in pianura (corona più grande).

Ma confrontando gli sviluppi metrici dei miei rapporti mi sono reso conto che in realtà molti rapporti sono ridondanti perché ad esempio un 24x17 equivale ad un 32x23.

Da questa tabella, che riporta gli sviluppi della mia precedente bici, la Torpado, che aveva ruote da 26 pollici con circonferenza a gomma montata pari a 211 centimetri, questo discorso è evidente:

 

  Corone
Pignoni 24 32 42

 

34

 

 149

 

 199

 

 261

30 169 225 295
26  195  260  341
23  220  294  385
21  241  322 422
19  267 355  466
17 298  397 521
15 338  450 591
13  390  519  682
11  460  614  806

  

Ovvero, pedalando con la corona piccola da 24 e il rapporto dietro più piccolo da 11, svilupperemo 4,60 metri a pedalata quasi come con la corona più grande da 42 ed il pignone intermedio da 19.


Stesso sviluppo metrico = stesso sforzo?

Probabilmente sì, ma bisogna considerare due importanti condizioni:

 

  1. la catena non deve mai lavorare in diagonale. Non bisogna utilizzare la corona più piccola con i pignoni più piccoli o la corona più grande con i pignoni più grandi, perché la catena rischia di strisciare sul deragliatore davanti e farà rumore, o comunque non lavora in condizioni lineari e causerà usura ai denti dei pignoni o della corona
  2. è meglio impostare la corona adatta alla pendenza della strada che stiamo percorrendo per avere cambiate più pronte in base alle necessità. Se stiamo affrontando un tratto di strada che presenta strappi in salita, a parità di sviluppo metrico, sarà meglio impostare la corona più piccola per essere pronti a passare su rapporti più leggeri. Viceversa se siamo in pianura e ci prepariamo a qualche allungo o stiamo accelerando, è meglio passare alla corona più grande.

Pertanto dalla tabella si può capire come la corona più piccola abbia senso se utilizzata con i pignoni dal 34 al 21 (massimo 19 con cui avremo uno sviluppo di 267 centimetri), ma poi, se sentiamo che possiamo spingere un rapporto più duro, è meglio inserire la corona intermedia e mettere il 26 dietro, piuttosto che lasciare la corona piccola con il 19: a parità di sviluppo metrico la catena lavorerà meglio in quanto assumerà una posizione più lineare.

Avendo riguardo agli sviluppi su sfondo giallo della tripla corona proposta nella tabella precedente, osservando una analoga tabella per una classica doppia (per una MTB con ruote da 29", circonferenza di 233 cm), si può notare come la situazione non sia così drammatica quanto a possibiltà di scelta degli sviluppi metrici utili e, soprattutto, lo sviluppo del rapporto più agile per le rampe più ripide (addirittura 140 cm contro 149) e del rapporto più duro da inserire quando si va "a tutta" (720 cm contro 806).

 

  Corone
Pignoni 24 34

40

140

198

35

160

226

31 180 256
27 207 293
24 233 330
21 266 377
19 294 417
17 329 466
15 373 528
13  430 609
11  508 720

 

Per finire un po' di matematica: come si calcola lo sviluppo di un rapporto?

Lo sviluppo di un rapporto è dato dalla formula seguente:

Sviluppo = Circonferenza ruota x (Denti corona / denti pignone)

 

Divertitevi pure a fare un po' di calcoli per la vostra bici, ma, se volete, nel riquadro sottostante potete inserire i dati dei vostri rapporti e calcolarne subito il relativo sviluppo metrico.

Attenzione a misurare esattamente la circonferenza della ruota: va calcolata, naturalmente con il copertone montato e gonfiato alla giusta pressione e, meglio di tutto, con il biker (cioè voi!) in sella. E' sufficiente partire con la ruota in posizione tale che la valvola sia a terra, perpendicolare ad un segnetto fatto con il gesso, compiere una "rullata" per un giro di ruota fino a quando la valvola sia di nuovo perpendicolare a terra e misurare lo spazio percorso.

 

CALCOLA LO SVILUPPO DEL TUO RAPPORTO



Sviluppo pedalata: 0 sviluppo

La possibilità di inserire commenti è momentaneamente sospesa.