Teolo "strano" e Passo del Vento

Verso Passo del VentoE' incredibile come non si finisca mai di scoprire nuovi sentieri nei Colli Euganei!
Addirittura per arrivare a Teolo (la classicissima meta di centinaia di bikers di tutte le specie) ignoravo l'esistenza di una via di accesso che taglia più volte la provinciale, ma che risulta molto simpatica da fare in MTB essendo sterrata e con l'alternanza di tratti ripidi ad altri meno impegnativi.

L'idea di questo percorso l'ho tratta dal libro Mountain Bike nei Colli Euganei (autori Laura Belpiano e Davide Renier) che in effetti offre diversi spunti interessanti per 22 percorsi (dai più facili ai più più difficili) con una originale descrizione fotografica tipo road book supportata anche dalle tracce GPS scaricabili dal sito dell'editore (QUI l'articolo dedicato al libro).
Comunque sia, questo percorso, classificato facile, è molto divertente e vario.
Detto della novità della salita fino a Teolo, il percorso prosegue con una discesa per me altrettanto nuova verso Passo del Vento tra strade asfaltate, sterrate e anche campi aperti che danno l'idea di passare in proprietà privata (ma non è così per fortuna).Tracce sconosciute
Impossibile scoprire questi passaggi se non si ha la traccia gps, che quindi vi lascio qui sotto.
La zona del Passo del Vento, salendo verso Castelnuovo da ovest, è paesaggisticamente molto bella: lo sguardo può spaziare dalla pianura a sud-ovest, al Monte Venda, a rocca Pendice.
Si passa a fianco delle cosi dette Forche del Diavolo, formazioni rocciose che hanno un che di piccole dolomiti.
Si sale ancora un po' verso Castelnuovo e poi ci si "allinea" ai passaggi più noti delle Terre Bianche e alla classica discesa della Carabiniera.
Quest'ultima, fatta con attenzione e tranquillità, è un vero spasso se si riesce a gustare sia la traccia con dossi e curve paraboliche (anche se purtroppo un po' sdrucciolevoli con il secco) sia il panorama verso valle con, lì in basso, la magnifica Villa Vescovi di Luvigliano.

 Giu dalla Carabiniera2